venerdì, giugno 01, 2007

Nuove Patologie: PRETOFILIA TELEVISIVA


Ieri ho guardato Annozero ed ho pensato “molto rumore per nulla”, parafrasando il solito, abusato Shakespeare.

Tutto prevedibile, persino troppo civile per la tv strillata a cui siamo abituati.
Certo, io avrò una mente un po’ gretta, ma tutti questi tentativi di censura preventiva o di vigilanza restrittiva (con tanto di CDA spaccati), non hanno granchè giovato all’immagine che la Chiesa vuol dare di se stessa.

Sostanzialmente, l’accusa che si muove al Vaticano è quella di fare una politica omertosa; difficile quindi rispondere a tali obbiezioni con la censura, tutto rischierebbe di suonare come un pericoloso assenso.

Non si è capito infatti, come fosse possibile - da parte del Vaticano - preferire che il documentario della CBS non venisse mandato in onda, piuttosto che discuterlo.

La ragione però ci suggerisce che la Chiesa, come al solito, possa conoscere i suoi polli ed aver adottato una soluzione sempre verde.
Ci sono periodi in cui ci si più spingere a far proseliti ed altri in cui bisogna difendere quello che sia ha.
Questo non è il momento di fare proseliti.

Impedendo all’argomento di emergere, si credeva di contenere il problema e di non procurare danni al proprio impianto.

Beh, poco male, ieri sera le alte sfere si sono concesse, hanno dovuto ed hanno ottenuto un sostanziale pareggio (televisivamente parlando).

Non poteva andare che così. Santoro non ha spinto l’acceleratore. Non ha fatto domande a Monsignor Fisichella.
Per esempio avrebbe potuto chiedergli se davvero, in coscienza, non ritenesse che la politica della Chiesa debba cambiare o migliorare, riguardo ai crimini della pedofilia. Poi a sua totale discrezione sarebbe stato rispondere che è tutto perfetto così com’è.

Sono un po’ delusa.
Sono delusa perché abbiamo una consapevolezza sufficientemente matura per sapere che dietro ogni prete o monsignore c’è nient’altro che un uomo con diritti e doveri e che ad ogni uomo siamo autorizzati a porre domande, se riteniamo che quello possa dare risposte interessanti.

Finchè daremo privilegi non necessari a certi uomini, quelli se li prenderanno.

3 commenti:

antonio vergara ha detto...

condivido il post. anche io mi sono stupito dell'atteggiamento di santoro (ma anche di travaglio).

Brigida Fraioli ha detto...

Forse è un po' utopistico, ma spero in un secondo round, magari su un ring diverso...
ma chi ci sale sul ring con certi pesi massimi?

Anonimo ha detto...

vedete questo a proposito di pretofili e censori ;-)
Luca Volonté
http://www.luca-volonte.com